13 - Dichiarazioni annuali

Certificazione Unica

Dal 2015 (in riferimento ai redditi erogati nel 2014) i sostituti d’imposta debbono utilizzare un solo modello per attestare sia i redditi di lavoro dipendente e assimilati, fino al 2014 riportati nel Cud, sia altri redditi (per esempio di lavoro autonomo e "redditi diversi"), ad oggi certificati in forma libera: il modello di "Certificazione Unica" (CU). Il modello va poi trasmesso all'Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo, in via telematica (direttamente o tramite un intermediario abilitato).
Fonte: Agenziaentrate.gov

E' indispensabile aver compilato la maschera della situazione anno relativa al TFR

Compilazione CU

Per procedere alla compilazione del modello entrare nel menu Dichiarazione annuali -> CU

Entrare nel menu CU


  • Selezionare un datore di lavoro dall'elenco e cliccare sul pulsante in basso Aggiungi sostituto
Aggiungi sostituto


  • Passare alla sezione lavoratore e cliccare su compila CU
Compila CU


  • Passare alla sezione dati lavoro dipendente
  • In questa sezione caricare gli eventuali dati che non vengono esportati automaticamente
Dati lavoro dipendente


passare alla sezione stampa e procedere con Crea pdf
Il software compila e apre il documento CU in formato pdf.
Per la creazione del file telematico spostarsi alla sezione successiva telematico

Stampa

Alla sezione stampa: cliccare su crea il pdf

Creazione telematico

Alla sezione telematico: cliccare su crea telematico

Validazione

Avviato il software di controllo del file telematico cliccare su "Controlla"

Validazione cu 1.png


Selezionare il file con l'estensione TCU e cliccare su "Salva". Nella finestra di dialogo che si aprirà lasciare il livello diagnostico già selezionato e procedere con "Ok"

Validazione cu 2.png


Si aprirà automaticamente un file: verificare che sia presente la frase "La certificazione può essere trasmessa." A questo punto cliccare sul bottone "Visualizzatore" e selezionare nuovamente il file TCU. Nel file che si aprirà controllare la corrispondenza tra i valori visualizzati e quelli sulla certificazione cartacea.

Validazione cu 3.png


Invio

Una volta controllata, la dichiarazione può essere inviata utilizzando i canali messi a disposizione dall'Agenzia Entrate (Entratel).

Annullamento / Sostituzione

Nell’ipotesi in cui il sostituto d’imposta intenda, prima della scadenza del termine di presentazione annullare una certificazione già presentata, deve compilare una nuova certificazione, compilando la parte relativa ai dati anagrafici del contribuente, barrando la casella “Annullamento” posta nel frontespizio. Nell’ipotesi in cui il sostituto d’imposta intenda, prima della scadenza del termine di presentazione sostituire una certificazione già presentata, deve compilare una nuova certificazione comprensiva delle modifiche, barrando la casella “Sostituzione” posta nel frontespizio.

Qualora si proceda alla sostituzione o all’annullamento di una certificazione già validamente trasmessa, è necessario predisporre una nuova “Comunicazione” contenente esclusivamente le sole certificazioni da annullare o da sostituire. Pertanto, nel medesimo invio non potranno essere presenti Certificazioni Uniche ordinarie e Certificazioni Uniche da sostituire o annullare.

Per procedere con l'annullamento o la sostituzione: occorre posizionarsi alla maschera lavoratore , scegliere l'anagrafica oggetto dell'annullamento/sostituzione dall'elenco; inserire il progressivo per l'annullamento (se richiesto dalla procedura) e salvare;

Cu reinvio01.jpg


posizionarsi alla sezione telematico e selezionare il tipo trasmissione, inserendo il numero protocollo.

Cu reinvio02.jpg


Rifare il file telematico

Cu reinvio03.jpg


Modello 770

Agenzia delle Entrate - modello 770 istruzioni

Important.png Note:
Per poter elaborare i modelli 770 con Pagheopen è necessario aver elaborato correttamente le CU
Consulta la nota operativa per le CU


Composizione

Per procedere alla compilazione del modello entrare nel menu Dichiarazione annuali e e selezionare M770.

  • Selezionare dall'elenco:
    • il contribuente
    • il firmatario
    • l'intermediario

cliccare su continua

770 01.jpg


  • Ci si trova alla sezione Riepilogo
  • Cliccare su crea file dati T77S


Il software chiede se si vogliono compilare in automatico anche i valori che dovrebbero essere desunti dalle quietanze F24. Se si risponde affermativamente, è necessario verificare gli importi proposti dal software con le ricevute dei versamenti effettuati con F24.

Elaborazione file 770


  • Verrà creato un file .77S
Elaborazione file 770


  • Far partire il software 770 OnLine
Aprire il software 770 per terminare la compilazione


  • Cliccare su File -> Importa 2017
  • Ricercare il file da importare all'interno della cartella 770 di DatiPaghe e cliccare su importa
importare il file


Compilazione

Important.png Note:
Per la compilazione corretta del 770 è necessario avere le ricevute dei versamenti effettuati tramite F24 nel corso dellanno precedente, in quanto tali importi versati dovranno essere caricati nelle maschere del software 770


  • Verificare la presenza di tutti i dati all'interno delle singole comunicazioni
  • Nelle sezioni ST e SV e SX vanno inseriti o controllati (se si è scelto di compilare automaticamente i campi) gli importi desunti dalle quietanze F24 dell'anno precedente.


compilazione 770


  • Una volta caricati i dati restanti, alla fine della compilazione compare il messaggio visualizzato nell'immagine sotto:
Terminata la compilazione del M770smp


Il documento denominato XXXXXXXXXXXXXXX_77017.770 viene salvato nella cartella C:/UnicoOnline/arc e può essere ora trasmesso telematicamente

Stampa modello 770

Per stampare il documento, dal software 770 online, posizionarsi al menu FILE -> stampa dichiarazione

Stampa modello 770