Appendice A - Casi pratici

Casi pratici

Esempio N. 1 – Malattia Apprendista

PERIODO DENUNCIA: GIUGNO 2005
EVENTI DEL MESE: MALATTIA DAL 6 AL 18 GIUGNO
L’AZIENDA CONSIDERA LE PRESENZE DEL MESE CORRENTE
LAVORATORE CON QUALIFICA DI APPRENDISTA (“QUAL1” = 5 APPRENDISTA SOGGETTO
ALL’ASSICURAZIONE INFORTUNI), A TEMPO PIENO (QUAL. 2 = F) 
E INDETERMINATO (“QUAL.  3” = I) APPARTENENTE AL SETTORE COMMERCIO (“COD. CONTRATTO” = 042)
RETRIBUZIONE DETERMINATA IN MISURA MENSILIZZATA

La particolarità di questo esempio è quella di evidenziare come pur in assenza di indennità economica a carico dell’INPS il lavoratore abbia comunque diritto, in caso di malattia pari o superiore a 7 giorni, all’accreditamento figurativo per una retribuzione pari all’intero ammontare che avrebbe percepito al netto di eventuale retribuzione corrisposta dal datore di lavoro come avviene per la generalità dei lavoratori.

Denuncia relativa al mese di Giugno 2005

Apprendista assunto in data 2 maggio 2004 per il conseguimento del 4° livello di professionalità (24 mesi). Trova applicazione la normativa stabilita dal ccnl 3.11.1994 e dall’accordo di rinnovo 20.09.1999. La retribuzione è stabilita in percentuale sulla retribuzione del livello di riferimento dei lavoratori qualificati di pari livello. La retribuzione per la seconda metà del periodo di apprendistato è pari all’ 85% paga base tabellare + indennità contingenza (85% di 718,46 + 524,22) = 1.134,91

Trattamento economico di malattia a carico azienda: 60% della retribuzione lorda cui avrebbe avuto diritto in caso di normale svolgimento del rapporto, per i primi 3 giorni di malattia: [(1.134,91/26) x 3gg x 60%)] = 43,6503 x 3 x 60% = 78,57.

Evento di malattia dal 6 al 18 giugno 2005

Malattia.jpg
Cedol malattia.jpg

Imponibile previdenziale: 690,00

Giorni retribuiti: 17 (26 – 9)

Settimane:

Pr sett/fraz.: 24 - Tipo copertura: 2 . Tale settimana è caratterizzata da retribuzione ridotta per la presenza di integrazione a carico datore di lavoro; Pr sett/fraz: 25 - Tipo copertura: 1. Settimana totalmente non retribuita a seguito dell’evento di malattia che dà diritto all’accreditamento figurativo

Calcolo Diff. da accreditare 1.134,91 / 26 = 43,65

43,65 x 12gg = 523,80 – 78,57 (integrazione c/o Ditta) = 445,23

La somma dell’imponibile previdenziale con l’ammontare della differenza da accreditare (689,68 + 445,23) dà come risultato 1.134,91, ciò che l’apprendista avrebbe percepito se avesse lavorato.

Esempio n.2 - Congedo matrimoniale

A tutti i lavoratori dipendenti spetta in caso di matrimonio un congedo matrimoniale pari generalmente a 15 giorni di calendario:

  • per i dirigenti e gli impiegati, a totale carico del datore di lavoro,
  • per gli operai e intermedi, a carico dell’INPS per un numero di ore lavorative comprese in un periodo di 8 giorni (normalmente ore 46,62 = 6,66 x 7gg) e a carico del datore di lavoro per i restanti giorni lavorativi compresi nel periodo.

L’evento di congedo matrimoniale per i giorni a carico INPS non rientra tra quelli tutelati dalla legge dal punto di vista della copertura figurativa. Pertanto, al verificarsi di tale evento e in assenza, nelle medesime settimane, di altre tipologie di eventi tutelati, la settimana o le settimane caratterizzate dal congedo c/o INPS non saranno mai settimane con tipo copertura di tipo 1 o 2. A seconda del giorno di decorrenza del congedo c/o INPS e dell’integrazione o meno del Congedo c/o INPS le settimane caratterizzate dall’evento possono assumere ”Tipo copertura” diversi:

CONGEDO MATRIMONIALE CON INDENNITA’A CARICO INPS E SENZA RETRIBUZIONE A CARICO DITTA

Periodo congedo matrimoniale e relativa copertura, in relazione al diverso giorno di decorrenza del periodo stesso.

Decorrenza Domenica:
  • prima settimana senza copertura, perché interessata dal congedo c/o INPS;
  • seconda settimana senza copertura, perché priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana con copertura, se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza lunedi
  • prima settimana senza copertura, perché interessata dal congedo c/o INPS;
  • seconda settimana senza copertura, perché priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana con copertura, se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza martedi
  • prima settimana con copertura, se nel giorno precedente è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana senza copertura, perché parzialmente interessata dal congedo c/o INPS e priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana con copertura, se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza mercoledi
  • prima settimana con copertura, se nei giorni precedenti è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana senza copertura, perché parzialmente interessata dal congedo c/o INPS e priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana con copertura, se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza giovedi
  • prima settimana con copertura, se nei giorni precedenti è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana senza copertura, perché parzialmente interessata dal congedo c/o INPS e priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana con copertura, se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione.
Decorrenza venerdi
  • prima settimana con copertura, se nei giorni precedenti è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana senza copertura, perché parzialmente interessata dal congedo c/o INPS e priva di retribuzione a carico Azienda;
  • terza settimana senza copertura, perché priva di retribuzione a carico Azienda.
Decorrenza sabato
  • prima settimana con copertura, se nei giorni precedenti è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana senza copertura, perché interessata dal congedo c/o INPS;
  • terza settimana senza copertura, perché priva di retribuzione a carico Azienda.

CONGEDO MATRIMONIALE CON INDENNITA’A CARICO INPS E CON RETRIBUZIONE A CARICO DITTA

Decorrenza domenica
  • prima settimana senza copertura, perché interessata dal congedo c/o INPS;
  • seconda settimana con copertura, per retribuzione a carico azienda;
  • terza settimana con copertura se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza lunedi
  • prima settimana senza copertura, perché interessata dal congedo c/o INPS;
  • seconda settimana con copertura, per retribuzione a carico azienda;
  • terza settimana con copertura se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza martedi
  • prima settimana con copertura, se nel giorno precedente è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana con copertura, per retribuzione a carico azienda;
  • terza settimana con copertura se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione
Decorrenza mercoledi
  • prima settimana con copertura, se nei giorni precedenti è stata corrisposta retribuzione;
  • seconda settimana con copertura, per retribuzione a carico azienda;
  • terza settimana con copertura se nei restanti giorni è stata corrisposta retribuzione

Precedente | Indice | Successivo



Estratto da "http://www.iubar.it/wiki/index.php?title=Appendice_A_-_Casi_pratici&oldid=15179"