09.1 - Cedolino

Versione del 24 feb 2022 alle 08:28 di Laura (Discussione | contributi) (ANF a debito/credito)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Dettaglio posizione mensile

Dopo aver terminato la configurazione del dettaglio subordinato con la compilazione di tutti i profili, procedere con il pulsante in basso a destra vai alla posizione mensile per creare la busta paga.
Nella maschera Dettaglio posizione mensile, cliccare su nuovo e scegliere i dati relativi all'anno e al mese che si desidera elaborare. Confermare con -> Ok.

Posizione mensile


-> Continua

Si apre la schermata Particolarità contributive.

Particolarità contributive

Dato retributivo

Contiene le informazioni retributive del mese.

Nella maggior parte dei casi vi è un unico dato retributivo corrispondente a nessuna particolarità contributiva. Possono essere presenti più elementi, limitatamente a particolari tipologie di lavoratori o di eventi (minatori per i quali è necessario distinguere i periodi di lavoro svolti in superficie e in sotterraneo), identificati in modo univoco dall’elemento.

Con il pulsante -> Aggiungi particolarità, si apre l'elenco degli elementi da scegliere -> Confermare con OK

Il dato retributivo nella generalità dei casi è unico identificato dall'attributo Nessuna particolarità contributiva. 
Limitatamente a diverse tipologie di lavoratori o di eventi possono essere presenti più Dati retributivi.

Gli elementi scelti vengono aggiunti nel box Dato retributivo

Incentivi

In questa sezione vanno inseriti gli importi relativi agli incentivi ai fini delle dichiarazioni mensili UniEmens e F24.

Di seguito alcuni esempi di incentivi da gestire in questa maschera:

  • Incentivo Decontribuzione Sud
  • Incentivi alle nuove assunzioni introdotti dalla Legge di Bilancio clicca qui per maggiori informazioni sulla corretta configurazione


clicca per ingrandire


Selezionare il codice dell'incentivo, l'ente finanziatore e in caso di incentivo non gestito automaticamente o in caso di importo arretrato, caricarne il valore (corrente e/o arretrato)

Tornare alla prima sezione dato retributivo e continuare la navigazione con il tasto in basso a destra vai alle assenze

Assenza e malattia

Selezionare il tasto nuovo nella barra in basso

Assenza01.jpg


Scegliere la categoria dell'assenza dal primo box (es. ferie)

Scegliere il tipo assenza (es. ferie godute)

Inserire le date di decorrenza (dal / al )

Salvare con ok

Assenza02.jpg


Se l'assenza riguarda alcune ore, inserire il record dell'assenza, poi spuntare la casella ore ed inserire le ore di assenza.

Caricamento rapido assenze

In caso di assenze orarie ripetute nel periodo, come permessi orari per allattamento, cig ad ore ecc.. è possibile posizionarsi alla linguetta caricamento rapido ed effettuare un unico inserimento, seguendo le indicazioni contenute nel tooltip

Assenza0.jpg


Assenza1.jpg


Continuare la navigazione con il tasto in basso a destra vai alle presenze

Malattia

Prima di caricare l'assenza di malattia controllare la corretta scelta della categoria al menu configurazione alla linguetta profilo contrattuale

Consultare le istruzioni per la configurazione: profilo contrattuale

Cliccare sul pulsante aggiungi, selezionare la categoria malattia e donazione sangue e scegliere dalla casella combinata il tipo di evento intercorso.

Per alcuni eventi è necessario inserire il puc, il numero di protocollazione unico rilasciato.

Infortunio

Prima di caricare l'assenza di infortunio controllare la corretta scelta della tipologia di infortunio al menu configurazione alla linguetta profilo contrattuale Consultare le istruzioni per la configurazione: profilo contrattuale

Cliccare sul pulsante aggiungi, selezionare la categoria infortunio e scegliere dalla casella combinata il tipo di evento infortunio (gestione automatica).

Se a pagamento diretto inail, è necessario spuntare la casella

Infortunio01.jpg


Inserire il periodo nei campi Dal / Al e salvare

Integrazioni salariali

Cliccare sul pulsante aggiungi, selezionare la categoria cassa integrazioni guadagni e solidarietà e scegliere dalla casella combinata il tipo di evento intercorso.

Salvare.

Per alcuni eventi, l'Inps richiede il numero di ticket, che è necessario caricare alla maschera del subordinato.

Entrare al menu Cig del lavoratore subordinato ed inserire il ticket. Spuntare la casella CIG

Cig.jpg


Cliccare su aggiungi un elemento (segno + di colore verde)

Inserire Ticket e Tipo Identificativo

cliccare su Conferma e salvare


Cig02.jpg



Important.png Note:
E' necessario inserire il numero di ticket per generare correttamente l'UniEmens - Cig


Presenze

Utilizzando il pulsante automatico, il programma compila il calendario con i dati impostati al profilo orario configurando le presenze tenendo conto delle assenze già inserite nella maschera precedente.

Si può anche agire manualmente nelle singole giornate: Per inserire ore di lavoro ordinario o straordinario:

  • selezionare dal calendario la giornata in questione
  • Scegliere la tipologia di lavoro (festivo, notturno ecc..) nel box tipo presenza
  • Immettere la quantità di ore
  • Selezionare Aggiungi.

Se occorre ripetere per tutti i giorni le stesse ore o azzerare, utilizzare i tasti azzera o automatico.

clicca per ingrandire


clicca per ingrandire


Per inserire ore di presenza ripetute in diverse giornate (es. straordinario o lavoro agile ecc..), è possibile utilizzare il "caricamento rapido": cliccando su nuovo e poi scegliendo la sezione "caricamento rapido"

clicca per ingrandire


Continuare la navigazione con il pulsante in basso a destra continua

Assegno nucleo familiare

Situazione

Se nella configurazione del dettaglio subordinato profilo anf è stata selezionata la scelta ha i requisiti per l'assegno è ora possibile continuare la configurazione dell'assegno nucleo familiare. Verificare di avere configurato correttamente il profilo per l'assegno: Torna alla configurazione del profilo ANF

Nella maschera assegno nucleo familiare controllare:

  • il nucleo familiare
  • il tipo importo
  • la fascia di reddito
clicca per ingrandire


clicca per ingrandire



Important.png Note:
Il reddito familiare da prendere in considerazione ai fini dell'assegno per il nucleo familiare è la somma dei redditi conseguiti dai singoli componenti il nucleo familiare nell'anno solare precedente il 1° luglio dell’anno per il quale viene effettuata la richiesta di assegno ed ha valore per la corresponsione dell'assegno fino al 30 giugno dell'anno successivo (Es. Per il periodo dal 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014 devono essere dichiarati i redditi dell'anno 2012; per il periodo dal 1° luglio 2012 al 30 giugno 2013 i redditi dell'anno 2011).
  • salvare


ANF a debito/credito

Per inserire eventuali somme di ANF a credito o debito, per esempio arretrati ANF, dalla maschera assegno nucleo familiare entrare nella sezione relativa e compilare la parte Altri debiti o Altri crediti. Inserire il mese e l'anno di riferimento dell'importo arretrato Occorre creare un elemento per ogni arretrato e inserire oltre all'importo, il mese e l'anno di riferimento.

Come da indicazioni INPS:

<InfoAggCausaliContrib>
Contiene informazioni di dettaglio relativamente a prestazioni anticipate al lavoratore e poste a conguaglio nella denuncia corrente (ad es. ANF, Maternità, 
Malattia). Qualora la prestazione sia riferita a più mesi, va indicato un elemento <InfoAggCausaliContrib> per ciascun mese.

se presenti più assegni familiari arretrati , questi vanno inseriti singolarmente con l'aggiunta di più elementi.

clicca per ingrandire


clicca per ingrandire


clicca per ingrandire


Proseguire la navigazione con il pulsante in basso a destra -> continua

Competenze e trattenute

Ora è possibile gestire le competenze e le trattenute che vanno a sommarsi alla retribuzione ordinaria e che saranno elencate nel corpo del cedolino: si tratta di voci una tantum, come trattenute generiche, altri compensi, rimborsi fiscali o kilometrici ecc..

Important.png Note:
In questa maschera vanno gestite solo voci aggiuntive una tantum, non va caricata la retribuzione ordinaria e gli elementi che la compongono


  • Con il tasto -> Aggiungi si apre l'elenco degli elementi disponibili
  • Gli elementi sono suddivisi per tipo elemento.
  • Selezionarne un tipo e confermare con ok.
Elenco delle competenze


Inserimento importi


Posizione previdenziale

In questa maschera è possibile controllare i calcoli relativi alla contribuzione previdenziale, i quali saranno visibili solo dopo l'elaborazione del cedolino.

Posizione assicurativa

Sezione in sola lettura, dove visualizzare i dati configurati

Posizione TFR

Sezione in sola lettura, dove visualizzare i dati elaborati

Detrazioni

Dopo l'elaborazione del cedolino, è possibile visualizzare i calcoli relativi a tutte le detrazioni fiscali

Tassazione

Dopo l'elaborazione del cedolino, è possibile visualizzare i calcoli relativi alle tassazioni fiscali: redditi soggetti a tassazione ordinaria, redditi soggetti a imposta sostitutiva, addizionali ecc..

Dati particolari

In questa maschera è possibile verificare il calcolo dell'ente bilaterale, consultare la nota operativa su come configurare gli enti bilaterali

Controllo del calcolo dell'ente bilaterale: Dopo aver selezionato la posizione mensile, selezionare il menu Dati particolari.

clicca per ingrandire


Quindi scegliere la linguetta 'Convenzioni bilaterali.

clicca per ingrandire


  • Selezionare il codice convenzione, il mese di competenza e l'importo, a livello individuale, del versamento effettuato con il mod.F24.
clicca per ingrandire


Contributi Inps

Riepilogo del calcolo dei contributi inps configurati nel dettaglio subordinato.

Posiz.inps.jpg


Cedolino

Cedo01.jpg


  • Cliccare su Elabora
  • Crea il cedolino

Si apre la stampa pdf del cedolino contenente le anagrafiche e il calcolo della retribuzione mensile.